Assegni di Ricerca

The State Archive of Prato is a partner of the CNR in the project,,it,RESTORE,,en,smaRt accESs TO digital heRitage and mEmory,,en,co-financed by the Tuscany Region with the resources of the POR FSE,,it,- Axis A Occupation,,it,within "Giovanisì",,it,the Tuscany Region project for the autonomy of young people,,it,The project involves l,,it,Italian Vocabulary Opera Institute,,it,Museum of Palazzo Pretorio in Prato,,it,Archival and Bibliographic Superintendency of Tuscany,,it,SPACE s.p.a,,en,co-financier partner,,it RESTORE (smaRt accESs TO digital heRitage and mEmory), cofinanziato dalla Regione Toscana con le risorse del POR FSE 2014-2020 – Asse A Occupazione, nell’ambito di “Giovanisì”, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani.

Il progetto coinvolge l’Istituto Opera del Vocabolario Italiano, l’State Archives of Prato, the Museo di Palazzo Pretorio di Prato, the Soprintendenza archivistica e bibliografica della Toscana and SPACE s.p.a. (partner cofinanziatore).

RESTORE's goal is to recover and systematise existing resources,,it,structure them according to the FAIR approach,,it,integrate them with new data and digital objects and make them accessible in innovative ways,,it,in order to make known and valued,,it,making it more easily navigable and understandable,,it,a rich portion of documents otherwise little known,,it,not limited to the Datini fund only and not limited to the State Archives,,it,but selected transversally around themes strongly rooted in Prato history e,,it, strutturarle secondo l’approccio FAIR, integrarle con nuovi dati e oggetti digitali e renderle accessibili con modalità innovative, in modo da far conoscere e valorizzare, rendendola più facilmente navigabile e comprensibile, una ricca porzione documentale altrimenti poco nota, non ristretta al solo fondo Datini e non limitata all’Archivio di Stato, ma selezionata in modo trasversale attorno a temi fortemente radicati nella storia pratese e – in genere – toscana (il tessuto produttivo, la rete assistenziale, il ruolo delle donne in entrambi questi contesti,
l’infanzia abbandonata), che toccano da vicino tutti gli strati della cittadinanza e mirano a coinvolgere la popolazione in un percorso culturale di conoscenza e riappropriazione delle proprie origini, permettendo di usufruire della conoscenza del passato per costruire l’inclusione sociale nel presente.

In allegato il bando per i due assegni di ricerca con le modalità di partecipazione (scadenza 14/05/2020).